“Benché rappresenti uno schiaffo alla città e ai lavoratori di Atac, prendiamo atto che Simioni può tranquillamente rimanere seduto su tre poltrone in qualità di presidente, Ad e Dg della municipalizzata dei trasporti vicenda sulla quale Fdi ha un esposto all’Anac, che su questo quesito non ha risposto, e ribadito che non era stato fatto nessun bando pubblico. Di fatto, si svela il vero volto dei grillini che pontificano su trasparenza e anticasta ma non trovano imbarazzo di fronte al ‘poltronismo a 5 Stelle’. L’accumulatore seriale di incarichi – come riportato oggi dai giornali – è ancora membro dei Cda di due società che hanno nelle infrastrutture il loro core business e che quindi potrebbero generare un conflitto d’interessi con il ruolo ‘uno e trino’ di Simioni in Atac?”

E’ quanto dichiara in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.

Leave a Comment

Facebook

Twitter