Portonaccio, Ghera: Da maggio a giugno elevate oltre 234mila multe. Furbata per fare cassa o dilettantismo grillino?

“Stamane la commissione Trasparenza ha effettuato un sopralluogo lungo la preferenziale di via di Portonaccio, in merito alla vicenda della corsia non debitamente segnalata, che ha comportato per migliaia di romani che l’hanno percorsa un vero e proprio delirio di sanzioni amministrative con cifre da capogiro. In questa occasione abbiamo ribadito che probabilmente arriveranno decine di migliaia di ricorsi al Giudice di Pace e crediamo sarà un bel problema per l’Amministrazione costituirsi in giudizio. C’è il rischio, infatti, che i funzionari non siano sufficienti, che non possano presentarsi e che quindi il Comune soccomba. Va ricordato che inizialmente avevamo anche chiesto una moratoria presentando una mozione in Aula, ma i grillini prima l’anno votata e poi hanno fatto retromarcia.  Nel frattempo il Comune ha risposto al nostro accesso agli atti in cui chiedevamo di sapere quante multe erano state elevate nel solo mese di giugno. L’amministrazione ci ha fatto sapere che le sanzioni sono state 98.868, numero che si somma al riscontro – sempre richiesto da Fdi – del mese di maggio che è stato pari a 136mila, per un totale complessivo di oltre 234mila multe. Tradotto vuol dire che nelle casse del Comune, e a danno dei romani buggerati, entreranno decine di milioni di euro, praticamente una manovra finanziaria. Ai romani, rimane ancora il dubbio: si è trattato di furbata per fare cassa o dilettantismo in salsa grillina?”

E’ quanto dichiara in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.

Lascia un commento

Your email address will not be published.