“In Attesa che l’Assemblea Capitoliana riapra i lavori, dopo che la maggioranza grillina ha scelto di partire in fretta e in furia per le ferie anziché occuparsi delle emergenze della città, diamo il bentornato nella Capitale al sindaco.  Molte, infatti, sono le criticità da affrontare fin da subito, a partire da Atac la cui crisi societaria è stata snobbata dai 5 Stelle mentre Fratelli d’Italia chiedeva un Consiglio straordinario per aprire una discussione sul tema. E’ inaccettabile che i romani apprendano solo dalla stampa le ipotetiche strategie della Giunta su un possibile percorso verso il concordato o altre strade da seguire. L’Aula Giulio Cesare è il primo luogo deputato per far sapere alla cittadinanza qual è il futuro della municipalizzata dei trasporti, non certo riunioni sottobanco o decisioni nelle segrete stanze dell’entourage nordista di Casaleggio and company. Anche perché, stando sempre alle ultime indiscrezioni giornalistiche, sembra pronto a saltare come un tappo di lambrusco l’ennesimo assessore 5 Stelle. E preoccupa l’idea che a prendere il posto di Mazzillo, già dimissionario per le deleghe alle Politiche sociali, sia tal Gianni Lemmetti, già assessore al bilancio della giunta livornese guidata da Nogarin e indagato per l’inchiesta su Aamps, l’azienda dei rifiuti. E crescono i dubbi che i grillini scelgano in base alle capacità e su criteri di trasparenza anziché per chiamata diretta come fatto per Atac e in altri casi. Ci chiediamo infatti: è possibile che un ex cassiere di discoteca possa gestire il bilancio di Roma Capitale? Pertanto, bentornato al sindaco, ora però dica ai romani come intende salvare Atac e come vuole affrontare le emergenze, dai rifiuti alle buche, lasciate appese dopo 15 mesi di consiliatura”.

E’ quanto dichiara in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.

Leave a Comment

Facebook

Twitter