Come Fratelli d’Italia Municipio XV, riteniamo molto grave la decisione del Prefetto di Roma di trasferire, all’insaputa anche del Municipio XV, 50 immigrati eritrei presso il campo rom “River Village”. Non solo questo campo doveva essere chiuso, come garantito dal Sindaco Raggi, entro lo scorso 30 giugno ed oggi invece rinnovato sino al mese di settembre, ma in questo modo si aggiunge precarietà e disagio sociale dove questo già era fortemente vissuto, non solamente dagli ospiti del campo ma sopratutto dai residenti della zona. Come Fratelli d’Italia abbiamo portato avanti la battaglia per la chiusura di tutti i campi rom della città, proponendo anche un regolamento per la futura gestione degli insediamenti cittadini, quindi oggi, assistere non solo all’ennesimo rinvio della chiusura di questo campo, ma anche al suo ampliamento, lo riteniamo inaccettabile e dannoso per il territorio.
Chiediamo dunque al Prefetto di Roma un passo indietro, trasferendo i nuovi 50 migranti in un’altra struttura e provvedendo celermente alla definitiva chiusura di questo insediamento. Il territorio va anche ascoltato!
È quanto dichiarano in una nota Giuseppe Calendino Capogruppo FdI-AN Municipio XV, Isabella Foglietta Presidente Commissione Trasparenza Municipio XV e Alberto Kustermann Coordinatore FdI-AN Municipio XV.

Lascia un Commento

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Facebook

Twitter